Dopo le prime erogazioni, piogge di fondi su enti a sostegno di politiche giovanili. La volontà comunale è espandere ulteriormente l'iniziativa.

Salute e benessere 2018-2020: la sfida vinta dal Terzo Settore estense

Un piano ‘Salute e benessere 2018-2020’, i cui artefici saranno le associazioni di Terzo Settore risultanti idonee, è stato recentemente implementato dal Comune di Ferrara mediante l'integrazione all'Elenco dei soggetti che hanno presentato manifestazione di interesse.

Il proposito è mantenere l’elenco perennemente aperto ed aggiornabile, in favore degli enti di Terzo Settore che vorranno apportare il loro contributo, anche in un secondo momento.

Al momento, l’organigramma è composto da 66 enti del Terzo Settore, tra cui si distinguono 20 Cooperative Sociali, 19 associazioni di volontariato, 18 associazioni di promozione sociale e 9 organismi di altra tipologia (Fondazioni, Enti ecclesiastici etc.).

Come sottolineato su CronacaComune, testata estense online, «questa ampia partecipazione rappresenta la realizzazione del principio costituzionale di sussidiarietà, necessario per la costruzione di interventi e servizi per un Welfare più equo, appropriato, inclusivo, integrato con le altre politiche settoriali (sanitarie, educative, formative, del lavoro, culturali, urbanistiche e abitative)».

Il progetto, finanziato mediante fondi regionali (23.500 euro), è stato aggregato come parte del più ampio programma del ‘Tavolo tecnico per la Qualità del sistema ricettivo’, presentato lo scorso 28 agosto dall’Assessorato alla Cultura, Turismo, Giovani, Cooperazione Internazionale e Politiche per la Pace del Comune di Ferrara. I fondi regionali sono stati dunque assegnati per la realizzazione di una serie di iniziative per la valorizzazione del protagonismo giovanile nel territorio.

Nella fattispecie, 6.000 euro andranno all'associazione Ultimo Baluardo per la prosecuzione della gestione del centro musicale comunale 'Sonika', sulla base di una convenzione con il Comune. 3.000 euro saranno erogati sia all'Associazione Rock Circus sia all'Associazione Comitato San Maurelio-RockaFè per iniziative di carattere musicale; 5.000 euro alla Cooperativa Teatro Nucleo per iniziative teatrali; 1.000 euro all'Associazione Reverb per azioni musicali e culturali; 3.000 euro all'Associazione Gruppo del Tasso per iniziative di impronta letteraria e culturale; 2.500 euro al Rione Santo Spirito per iniziative musicali.


Ulteriori 20.500 euro saranno invece destinati, sempre nell'ambito dell'attuazione del Piano per il Benessere sociale e sanitario del Distretto Centro Nord 2018-2020, a dare continuità alle iniziative di associazioni del territorio che negli ultimi anni hanno offerto un supporto importante alle scuole secondarie di I e II grado, sia in modo complementare alla programmazione scolastica sia come opportunità per gli studenti in orario extrascolastico, con l'obiettivo di favorire una positiva crescita degli adolescenti. In particolare 6.000 euro andranno all'Associazione Netsity per la realizzazione del progetto "Ragazzi digitali" di sensibilizzazione all'uso consapevole e responsabile dei social network negli adolescenti; 5.500 euro all'Associazione Balamòs per la realizzazione del progetto "Sguardi diversi" di integrazione interculturale nell'istituto secondario di I grado Tasso; 5.000 euro ad Agire Sociale-Centro Servizi per il Volontariato per la realizzazione del progetto di prevenzione della dispersione scolastica e di valorizzazione dell'alternanza scuola-lavoro negli istituti secondari di II grado; e infine altri 4.000 euro ad Agire Sociale-Centro Servizi per il Volontariato per la gestione del progetto "Essere adolescenti oggi" di aggiornamento e formazione per i docenti di tutte le scuole.


Per i nuovi soggetti interessati la manifestazione di interesse dovrà pervenire in seguito alla compilazione e sottoscrizione di uno specifico modulo, mediante posta elettronica all'indirizzo di PEC

serviziopolitichesociosanitarie@cert.comune.fe.it,

o per posta, o recapitata a mano direttamente all'indirizzo di Via Boccacanale di S. Stefano, 14/e 44121 Ferrara - Settore Servizi alla Persona, Istruzione e Formazione.

La ricezione delle manifestazioni avviene nei seguenti orari: dal lunedì al venerdì (tranne il mercoledì) dalle ore 8,30 alle ore 12,30 ed il martedì e il giovedì anche dalle ore 15,00 alle ore 17,00 -presso il Settore Servizi alla Persona, Istruzione e Formazione - Ufficio Progetti Via Boccacanale di S.Stefano n.14/e.
Il Settore Servizi alla Persona, Istruzione e Formazione procederà all'ammissione delle istanze, che abbiano le caratteristiche richieste, all'elenco dei soggetti ammessi alla coprogettazione, suddiviso in diverse sezioni in base alla tipologia dei soggetti aderenti, che verrà adottato con determinazione dirigenziale e quindi pubblicato sul sito www.comune.fe.it.

Per scaricare l'elenco aggiornato 2018 e accedere al modulo di richiesta consultare la pagina:

http://servizi.comune.fe.it/7918/manifestazioni-di-interesse-a-partecipare-alla-cooprogettazione-e-realizzazione-di-iniziative-del-piano-sociosanitario-20182020
(A.S.)
news
La posizione delle ASD e SSD di fronte alla riforma del Terzo Settore
22-12-2018
Secondo quanto già previsto dalla Riforma del Terzo settore, come da testo dei dlgs. 112/2017 e 117...leggi tutto
Attività formativa per Enti del terzo settore
08-11-2018
ALESSANDRIA – Prosegue l’attività di formazione del CSVAA proposta agli Enti del Terzo Settore....leggi tutto
Data integration: arriva il «passaporto digitale» per il Terzo Settore firmato Italia non profit
08-11-2018
Che farsene di un documento? Tante cose, soprattutto se facilita la vita e riduce le disuguaglianze ...leggi tutto
Riforma del Terzo Settore: come cambieranno le Associazioni?
08-11-2018
Fornire supporto alla propria rete associativa, ma anche agli altri Enti che fanno riferimento alla ...leggi tutto
Terzo settore: fino al 30 novembre le domande per i contributi
08-11-2018
Livorno – Fino al 30 novembre 2018 le associazioni e gli altri soggetti del Terzo Settore possono...leggi tutto
Terzo settore: 62 milioni per iniziative di livello nazionale e locale
08-11-2018
(Regioni.it 3476 - 18/10/2018) “Le Regioni hanno dato l’intesa all’atto di indirizzo con cui s...leggi tutto