A Castrolibero si discute di aspetti finanziari del Terzo Settore

Il Forum delle Associazioni del Comune di Castrolibero, in collaborazione con il Csv di Cosenza e Asmu Italia (Associazione nazionale servizi multipli), ha organizzato due giornate di formazione specifica rivolte a tutte le Associazione del territorio iscritte all’albo comunale.
L’evento ha avuto come obiettivo quello di rafforzare la conoscenza degli istituti previsti dal codice del Terzo Settore, sugli aspetti legali e fiscali, al fine di fornire una serie di utili strumenti di orientamento e aggiornamento sulla corretta gestione dell’Ente associativo. Una delle novità importanti del Codice è, infatti, l’istituzione del Registro Unico Nazionale del Terzo Settore (Runts) (artt. 45-54) e quando sarà operativo, sostituirà tutti i registri oggi esistenti (nazionali, regionali, provinciali, comunali, ecc.).
Ad introdurre gli argomenti delle due giornate, il Sindaco di Castrolibero Giovanni Greco il quale ha sottolineato l’importanza dell’aggiornamento e della formazione anche per il ruolo strategico che i Comuni, in questo ambito, assolvono sia sul piano operativo che progettuale. A seguire l’Assessore Marco Porcaro che, oltre ad evidenziare il lodevole impegno profuso dal Presidente del Forum delle Associazioni di Castrolibero, Massimo Scarpelli, ha ribadito l’importanza di fare rete, in uno scenario di aspetti pratici e possibili vantaggi strategici, tenendo fede ovviamente al contesto normativo.
E’ toccato, invece, al Presidente Massimo Scarpelli indicare la rilevante opportunità per le Associazioni di confrontarsi e di condividere insieme le riflessioni sulla nuova normativa. Per l’approfondimento di questi temi sono intervenuti la relatrice Mariacarla Coscarella, Direttore e Responsabile Amministrativo del Csv di Cosenza e Sergio Carlà Presidente Nazionale dell’Associazione Nazionale Servizi Multipli.
I due relatori hanno, innanzitutto, ricordato come il Comune di Castrolibero, attraverso la Presidenza del Forum, è stato l’unico Ente a fornire un valido contributo per una scelta mirata e consapevole circa gli adeguamenti riguardanti la riforma. Resta confermato, ad oggi, il temine ultimo del 2 agosto per la modifica degli statuti. A conclusione dei lavori, i rappresentanti di Csv e Asmu si soni resi disponibili a sostenere individualmente tutte quelle Associazioni che avessero bisogno di un’assistenza specifica.
news
La posizione delle ASD e SSD di fronte alla riforma del Terzo Settore
22-12-2018
Secondo quanto già previsto dalla Riforma del Terzo settore, come da testo dei dlgs. 112/2017 e 117...leggi tutto
Attività formativa per Enti del terzo settore
08-11-2018
ALESSANDRIA – Prosegue l’attività di formazione del CSVAA proposta agli Enti del Terzo Settore....leggi tutto
Data integration: arriva il «passaporto digitale» per il Terzo Settore firmato Italia non profit
08-11-2018
Che farsene di un documento? Tante cose, soprattutto se facilita la vita e riduce le disuguaglianze ...leggi tutto
Riforma del Terzo Settore: come cambieranno le Associazioni?
08-11-2018
Fornire supporto alla propria rete associativa, ma anche agli altri Enti che fanno riferimento alla ...leggi tutto
Terzo settore: fino al 30 novembre le domande per i contributi
08-11-2018
Livorno – Fino al 30 novembre 2018 le associazioni e gli altri soggetti del Terzo Settore possono...leggi tutto
Terzo settore: 62 milioni per iniziative di livello nazionale e locale
08-11-2018
(Regioni.it 3476 - 18/10/2018) “Le Regioni hanno dato l’intesa all’atto di indirizzo con cui s...leggi tutto