A Empoli, tre giorni per dar lustro al Terzo Settore

È iniziata lunedì 14 la tre giorni dedicata al Terzo Settore. Terminerà domani mercoledì 16 Ottobre, al Cenacolo degli Agostiniani, organizzato dal Comune di Empoli, si svolge un convegno dal titolo: “Riforma del Terzo Settore: criticità e opportunità”. Molti rappresentanti delle associazioni hanno seguito i primi interventi del convegno, introdotto dal sindaco di Empoli Brenda Barnini: «La riforma del Terzo settore del 2017 necessita ancora di essere approfondita e conosciuta. La prima serata del convegno organizzato dall'assessore Fabrizio Biuzzi è stata molto partecipata dalle associazioni di volontariato e da tutti i soggetti del terzo settore della nostra città. Il nostro più grande patrimonio relazionale e di capitale umano». Gli approfondimenti proseguiranno domani, a partire dalle 21,15 fino alle 24.00. Dopo la prima serata che ha visto i contributi di Luca Gori, ricercatore Scuola superiore S. Anna; Luca Alberto Arinci, responsabile affari legali Anpas Toscana; e Maurizio Cei, Co&So, ecco il programma degli ultimi due incontri:

MARTEDI 15 OTTOBRE

Marco Mini, dirigente e consulente Arci Toscana APS onlus - settore tutela associativa e riforma del Terzo Settore: Le associazioni di promozione sociale (APS) all'interno della riforma; il rapporto tra ETS e pubblica amministrazione; il registro unico nazionale del terzo settore (RUNTS);Gian Andrea Chiavegatti, coordinatore gruppo di studio e di lavoro sul Terzo Settore del Lions Club: Iter procedimentale della riforma; possibili scenari futuri e probabili contenuti dei prossimi decreti attuativi;Enrica Francini, responsabile nazionale Uisp bilancio e consulenze: il terzo settore e lo sport dilettantistico.

MERCOLEDI 16 OTTOBRE

Andrea De Conno e Michelangelo Caiolfa, Federsanità Anci Toscana: programmazione territoriale e reti del Terzo Settore; Stefano Lomi, OSR Toscana: Terzo Settore in Toscana. Processi di riforma e potenzialità; Elena Pignatelli, consulente CESVOT Firenze: Aspetti fiscali della riforma del Terzo Settore; Pierluigi Maienza, consigliere Federazione Regionale Misericordie della Toscana: Riassunto della tre giorni, conclusioni. Con la predisposizione degli ultimi decreti attuativi le associazioni si troveranno di fronte a un bivio importante. Il convegno ha l’obiettivo di fornire gli strumenti a chi fa parte dell’associazionismo locale e non solo. Sarà fatta una disamina di questa complessa materia con l'aiuto di esperti del settore, in modo da aiutare gli addetti ai lavoro a sfruttare le potenzialità di questa riforma, ma allo stesso tempo per superare gli aspetti più ostici che essa comporterà.Cosa succederà quando la riforma del terzo settore entrerà in vigore? Quali saranno gli adempimenti burocratici ai quali le associazioni che ne entreranno a far parte dovranno far fronte? Quali sono i casi in cui non è conveniente aderire alla riforma? Queste sono alcune delle domande a cui gli esperti cercheranno di dare risposta. La riforma tocca associazioni sociali, culturali, sportive. A Empoli si parla di oltre 500 associazioni.




news
La posizione delle ASD e SSD di fronte alla riforma del Terzo Settore
22-12-2018
Secondo quanto già previsto dalla Riforma del Terzo settore, come da testo dei dlgs. 112/2017 e 117...leggi tutto
Attività formativa per Enti del terzo settore
08-11-2018
ALESSANDRIA – Prosegue l’attività di formazione del CSVAA proposta agli Enti del Terzo Settore....leggi tutto
Data integration: arriva il «passaporto digitale» per il Terzo Settore firmato Italia non profit
08-11-2018
Che farsene di un documento? Tante cose, soprattutto se facilita la vita e riduce le disuguaglianze ...leggi tutto
Riforma del Terzo Settore: come cambieranno le Associazioni?
08-11-2018
Fornire supporto alla propria rete associativa, ma anche agli altri Enti che fanno riferimento alla ...leggi tutto
Terzo settore: fino al 30 novembre le domande per i contributi
08-11-2018
Livorno – Fino al 30 novembre 2018 le associazioni e gli altri soggetti del Terzo Settore possono...leggi tutto
Terzo settore: 62 milioni per iniziative di livello nazionale e locale
08-11-2018
(Regioni.it 3476 - 18/10/2018) “Le Regioni hanno dato l’intesa all’atto di indirizzo con cui s...leggi tutto