Social Media nel Terzo Settore, al via un corso a Grosseto

Una “cassetta degli attrezzi” per imparare a usare al meglio Facebook, Instagram o Youtube: un kit di conoscenze, competenze e strumenti necessari per una gestione consapevole e mirata al consolidamento e allo sviluppo della realtà associativa tramite i social network che sono strumenti utili per comunicare ai volontari, ai donatori, a quanti sostengono gli enti del terzo settore e la loro azione solidale, ma anche per gestire le attività e valorizzare i servizi e l’impegno dei volontari.

Il Cesvot organizza un percorso formativo tutto dedicato all’uso dei social media nel terzo settore. Lo scopo del corso è quello di offrire, anche alle organizzazioni più piccole, strumenti e indicazioni per utilizzare i social media in modo efficace e consapevole, come volano di crescita e affermazione della propria mission, come strumento per facilitare donazioni e raccolte fondi e coinvolgere i propri pubblici di riferimento in modo sempre più personalizzato.


Il corso si svolgerà a Grosseto (nella sede della delegazione Cesvot, via Ginori 17/19) il 13 e il 20 marzo e sarà articolato in due incontri pomeridiani di tre ore ciascuno (dalle ore 15 alle 18). I docenti sono Stefano Martello (giornalista e comunicatore, autore insieme a Pietro Citarella del volume Cesvot “I social media per il terzo settore. Un nuovo modo di comunicare”), Chiara Bianchini (social media manager).

L’incontro gestito da Martello ha l’obiettivo di mostrare in che modo i social media possano rappresentare una grande opportunità per gli enti del terzo settore. Saranno quindi forniti gli elementi base per capire i fondamenti della comunicazione social e usare in modo consapevole, efficace e integrato i social media, imparando ad impostare un corretto piano di comunicazione e a definire una strategia in grado di coinvolgere la propria community.

Nel corso dell’incontro con Bianchini verranno presentate le principali caratteristiche e potenzialità di ciascun social e offerte indicazioni e strumenti utili alla loro gestione. In particolare saranno affrontati i seguenti aspetti: toni e linguaggi dei post, programmare la pubblicazione, moderare i commenti, pubblicare immagini, realizzare dirette video e video sharing, usare tag e hashtag, gestire errori ed epic fail, misurare l’attività social.

Il corso è rivolto a 20 candidati da enti del terzo settore iscritti ai registri di volontariato, promozione sociale, cooperative sociali e iscritti all’anagrafe delle onlus, con volontari e sede in Toscana.

L’iscrizione è obbligatoria e gratuita e potrà essere effettuata solo online compilando il modulo disponibile sul sito www.cesvot.it, previa registrazione all’area riservata MyCesvot. Sarà possibile iscriversi fino a 5 giorni prima della data di inizio del corso. Gli enti potranno iscrivere un solo candidato.

La selezione avverrà nel caso di un maggior numero di iscritti rispetto alla quota programmata. Al termine del corso sarà rilasciato un attestato di frequenza.
news
La posizione delle ASD e SSD di fronte alla riforma del Terzo Settore
22-12-2018
Secondo quanto già previsto dalla Riforma del Terzo settore, come da testo dei dlgs. 112/2017 e 117...leggi tutto
Attività formativa per Enti del terzo settore
08-11-2018
ALESSANDRIA – Prosegue l’attività di formazione del CSVAA proposta agli Enti del Terzo Settore....leggi tutto
Data integration: arriva il «passaporto digitale» per il Terzo Settore firmato Italia non profit
08-11-2018
Che farsene di un documento? Tante cose, soprattutto se facilita la vita e riduce le disuguaglianze ...leggi tutto
Riforma del Terzo Settore: come cambieranno le Associazioni?
08-11-2018
Fornire supporto alla propria rete associativa, ma anche agli altri Enti che fanno riferimento alla ...leggi tutto
Terzo settore: fino al 30 novembre le domande per i contributi
08-11-2018
Livorno – Fino al 30 novembre 2018 le associazioni e gli altri soggetti del Terzo Settore possono...leggi tutto
Terzo settore: 62 milioni per iniziative di livello nazionale e locale
08-11-2018
(Regioni.it 3476 - 18/10/2018) “Le Regioni hanno dato l’intesa all’atto di indirizzo con cui s...leggi tutto